in ,

Incendio alla Brendolan, continua il lavoro dei pompieri

Un incendio di vaste proporzioni si è sviluppato qualche minuto dopo mezzogiorno (9 febbraio 2011) nella sede di Caldiero, a Verona, del gruppo Brendolan. La colonna di fumo nero, che si è levata sopra i capannoni, si vedeva da Lonigo fino a San Martino Buon Albergo oscurando il sole sopra Caldiero. L’area dell’incendio è grande quasi 50 mila metri quadrati e i capannoni, uno attaccato all’altro, coprono una superficie di circa 25 mila metri quadri.
All’interno delle tre strutture c’era il deposito di tutto ciò che non è alimentare delle catene che fanno capo alla commerciale Brendolan, ossia i supermercati e ipermercati A&O, Famila, Iperfamila, Galassia e C+C.

Secondo una prima ipotesi il rogo avrebbe avuto origine dal tetto, dove erano in corso dei lavori di manutenzione.
Chiusa al traffico la strada Regionale 11 per permettere alle forze dell’ordine e ai mezzi dei soccorritori di muoversi più agevolmente durante lo spegnimento dell’incendio.
Anche la circolazione ferroviaria sulla linea Milano-Venezia è stata sospesa dalle ore 12.45 alle 16 poiché i treni dovevano transitare a una quindicina di metri dai capannoni in fiamme.

Cosa ne pensi?

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Loading…

0

Verona, oggi la protesta degli studenti

Blitz al parco San Giacomo, Borgo Roma