in

La bella Angiolina e il brigante Falasco

Rifugio del Falasco

Incontri in Valpantena. Itinerari per una gita

Il rapimento della bella Angiolina Nel 1675 il conte Provolo Giusti, per mano dei suoi scagnozzi, sequestrò la bella Angela Lonardi, che stava per sposare il fidanzato, il marchese Lionello Sagramoso. Un atto di arroganza e di sopraffazione simile alla storia di Renzo e Lucia, raccontata nei Promessi Sposi.

L’amore della bella Angela Lonardi venne immortalata in una canzone popolare.
O Angiolina, bell’Angiolina,
innamorato io son di te,
innamorato da l’altra sera
quando venni a ballar con te.

E la s’ha messo la veste rossa
e le scarpette come rose,
e le scarpette come rosette,
fatte apposta per ben ballar.

La triste storia è stata raccontata, a fine Ottocento, dall’abate Pietro Caliari. Il romanzo è stato ristampato dalla Comunità parrocchiale di Santa Maria in Stelle.

Cosa ne pensi?

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Caricando...

0

Verona inebriata e un po’ brilla

Verona Congresso mondiale della Gioventù: le idee che contano