in

La privacy tra i banchi di scuola

9 giugno 2010 Le lezioni sono terminate. Canti e scherzi degli studenti nelle strade della città.
Fra qualche giorno, dopo gli scrutini, appariranno nelle scuole i tabelloni con i risultati scolastici.
Non si tratta di una offesa alla privacy? E ancora… Si possono filmare le recite scolastiche? Le scuole possono installare telecamere?

Il Garante per la protezione dei dati personali ha dedicato alla scuola un vademecum scritto con un linguaggio volutamente semplice e meno tecnico possibile. La guida offre un contributo a presidi, insegnanti, operatori scolastici, ma anche a genitori e studenti, per approfondire i temi legati alla privacy.
http://www.garanteprivacy.it/garante/doc.jsp?ID=1723730

Per facilitarne la consultazione, la guida è organizzata in cinque brevi capitoli (Regole generali, Voti ed esami, Informazioni sugli studenti, Foto audio e video, Sicurezza e controllo) che riportano regole ed esempi, e in due sezioni “di servizio” (Parole chiave, Per approfondire) utili per comprendere meglio la specifica terminologia utilizzata nella normativa sulla privacy e per avere un sintetico quadro giuridico di riferimento.

Isola della Scala: dalla festa della zucca ad Halloween

Verona Pista ciclabile dall’Adige al Mincio