in ,

Oggi Verona è stata la città più calda

Dopo mesi di pioggia e freddo passati ad aspettare il bel tempo oggi l’estate è scoppiata e continuerà così per i prossimi giorni.
Condizionatori a palla. L’estate così com’è non la vogliamo più. Vogliamo una estate invernale. Ad eccezione delle settimane da trascorrere sulla spiaggia, quando è proibito al tempo mettersi al brutto, annuvolarsi o, orrore, piovere. Lo dice anche Zaia.

I rimedi della nonna…

Per godere di un fresco maggiore conviene indossare indumenti dai colori chiari, che coprono il corpo e assorbono il sudore. I tessuti più indicati per combattere il caldo sono la lana, il lino, la seta e il cotone. Dimentica i tessuti sintetici, ti faranno soltanto sentire più caldo e aumentano il sudore. Scegli indumenti larghi, con molti spacchi così da poter creare un certo movimento con l’aria.
La menta produce un’azione di freschezza immediata. Aggiungine un rametto in un litro di tè freddo per rendere la bevanda ancora più dissetante oppure procurati dell’olio essenziale di menta e applica due gocce sulle tempie e sulla nuca: avrai un senso di freschezza immediato.
Ottimo anche un pediluvio rinfrescante. Lascia i piedi per 15 minuti in una bacinella d’acqua nella quale avrai aggiunto 2 cucchiai di bicarbonato e 8 gocce essenziale di menta.
Per i più disperati consiglio l’acqua di sant’Elia. Il santo, quando per il gran caldo non riusciva a pregare, preparava una miscela di erbe per sopportare l’arsura. Questa la ricetta. Metti alla sera in un litro d’acqua un cucchiaino di rosmarino, un cucchiaino di melissa e un cucchiaino di fiori di ginestra. Lascia il recipiente coperto e in frigo per la notte. Al mattino, filtra e dolcifica con miele. L’acqua di Sant’Elia, va bevuta a piccoli sorsi, durante il giorno, conservandola in frigo al massimo 24 ore.
Col caldo arrivano le zanzare. Le larve si sviluppano in qualsiasi ristagno d’acqua. Metti un centesimo di euro dentro l’acqua dei fiori recisi e sotto i vasi delle piante…: il rame contenuto nella monetina crea una reazione acida che impedisce alle larve di svilupparsi. Oppure metti dell’aceto e qualche fetta di limone in un recipiente a fondo piatto, le zanzare non si avvicineranno.
Dove possibile pianta gerani odorosi, citronella e lavanda, efficaci repellenti naturali dei quali le zanzare non sopportano il profumo.
Per allontanare le noiosissime mosche poni in ogni stanza mezzo limone con conficcati nella polpa alcuni chiodi di garofano.
Per allontanare le formiche dalla dispensa mettere qualche foglia di basilico o spargi del sale grosso lungo il loro percorso
Utilizzare un ventaglio fatto con un foglio di carta? Sconsigliato. L’attività fisica, sebbene molto modesta, riscalda il corpo più di quanto il ventaglio riesca a rinfrescarlo.
Inoltre evita di uscire fra le ore 12 e le 18. Sono le ore più calde della giornata. Mangia molta frutta e verdura, fai pasti leggeri, preferisci pasta e carboidrati rispetto a carni e formaggi fermentati. Bevi molta acqua, anche se non hai sete. Evita di bere alcolici, caffè, bevande gassate (che contengono caffeina) o zuccherate. Non ingurgitare bevande troppo calde o troppo fredde…

Agenzie per il lavoro Verona e provincia

Un’altra settimana di passione per gli automobilisti veronesi!