in

L’ora del ciclismo

Il Centro storico di Verona si prepara all’invasione di migliaia di persone, alla sua quotidiana domenica di passione (come affermano ormai ogni domenica i giornalisti del quotidiano locale).
Il cuore della città si colora di rosa per la tappa finale del 93° Giro d’Italia. Commercianti ed esercenti hanno preparato vetrine e locali a tema. Per il pomeriggio di domenica tutti i bar e ristoranti sul Liston metteranno le tovaglie rosa, un piccolo omaggio della città alla manifestazione, che sicuramente contribuirà ad accentuare il clima di festa che coinvolge l’intera città e le sue attività.
Gian Luca Rana, figlio del signore che produce tortellini e amministratore delegato dei Mondiali di ciclismo, afferma che la bicicletta fa vivere il turismo, la cultura e muove folle di appassionati.

Ad aggiungersi alle grandi emozioni in vista per la gara ciclistica le numerose offerte culturali. Anzitutto Wind Music Awards, la manifestazione che ha riempito l’anfiteatro romano di giovani. In Fiera il 44° “Mineral Show”. E ancora a Erbezzo la 20ª Festa del Formaggio Monte Veronese DOP. Arriva anche Galan, Il Ministro delle politiche agricole alimentari e forestali.
E nei quartieri? Prosegue il 4° San Pio X Rock Festival 2010 tra l’entusiasmo di alcuni e lo sforzo estremo di sopportazione dei residenti. Ne ha fatto di strada il rock (and roll), nato negli Stati Uniti negli anni cinquanta, ora si chiama deathcore, metalcore…
L’iniziativa, rivolta ai gruppi musicali emergenti, coinvolge diciotto band che, per quattro serate, a partire dalle 20.15 fino alle 23, si alterneranno sul palco del Circolo Noi San Pio X (via Biondella 9/c). Martedì 2 giugno si svolgerà la serata finale con la premiazione dei gruppi che saranno valutati sulla capacità tecnica ed esecutiva, sull’arrangiamento dei brani scelti e sulla presenza scenica.
Le canzoni raccontano di morte, sono intasate da teschi, scheletri e mostri, ma non preoccupatevi, i circolo Noi (http://www.noiverona.it/), dispersi in tutta Italia, organizzano in questi giorni a Sottomarina, un convegno nazionale ‘Educare : dall’emergenza alla speranza’.

Cosa ne pensi?

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Caricando...

0

PastPresentFuture

L’amor cortese di Valentino