in

Verona La moglie del sindaco… e Tosi

Ognuno brilla per i suoi talenti, per le sue capacità, che mette in mostra quando può.
Ci sono persone eccezionali per la loro capacità di comprendere i problemi sociali e affrontarli nell’interesse comune.
Altre si distinguono per le loro capacità conoscitive, immaginative oppure nella ricerca spirituale.
Per quale aspetto eccelle il primo cittadino di Verona? Che cosa mostra della sua personalità? Il primo giorno dell’anno 2010 sfida temperature rigide tuffandosi nelle acque gelide del lago di Garda. Per salvare qualcuno? No. Un rito ripetuto ahimè per la settima volta consecutiva.

E la moglie del sindaco? Quando Tosi lasciò l’assessorato alla Sanità del Veneto per assumere l’incarico di sindaco di Verona, Stefania Villanova, la moglie, già dipendente regionale, fu nominata, senza alcun concorso e priva di laurea, responsabile della Sanità regionale. Una qualifica che aumentò lo stipendio lordo della Villanova da 25mila a 70mila euro.


Vi fu allora un’interrogazione “per conoscere quali siano le esperienze e le competenze specifiche per ricevere un incarico così importante e se si ritiene opportuna tale nomina specialmente in un momento in cui si sta discutendo dell’etica e della trasparenza della politica”.
Chi ha mosso qualche dubbio fu querelato ma pochi giorni fa il Tribunale di Verona ha riconosciuto che non aveva commesso alcun reato.

Cosa ne pensi?

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Caricando...

0

Verona, La Regione Veneto regala la Bibbia ai bambini

Sogno di una notte di mezza estate